Finite le rassegne stampa a scrocco

Il governo oscura la rassegna stampa online. Lo aveva denunciato Il Cicalino, blog di indiscrezioni dal Palazzo, e adesso è arrivata la conferma ufficiale sottoforma di avviso sul sito di Palazzo Chigi: «A seguito di specifica richiesta, avanzata dalle associazioni degli editori, dal 10 aprile la rassegna stampa quotidiana non è più accessibile all’esterno della rete della presidenza del Consiglio. Per i dipendenti della presidenza del Consiglio il servizio è disponibile sulla rete Intranet». Si tratta di una piccola rivoluzione per gli addetti ai lavori ma non solo. Fino a ora infatti chiunque poteva vedere su internet la rassegna stampa quotidiana. Poi è arrivata la protesta della Fieg e il governo è corso ai ripari chiudendo l’accesso ai non dipendenti. Eppure c’è chi protesta: con tutte le tasse dei tecnici, almeno potevano «offrirci» qualche articolo...