Finiti i restauri, riapre la basilica di Sant’Ambrogio

Avrà lo stesso aspetto di sempre, ma chi avrà occhi attenti noterà dettagli preziosi mai visti prima. Riapre domenica prossima la basilica di Sant’Ambrogio, culla spirituale dei fedeli milanesi. Il santuario era stato chiuso lo scorso 18 giugno perché la pavimentazione, che risale all’XI secolo, si era sfaldata a causa dell’acqua persa dai tubi del riscaldamento. «Abbiamo sostituito l’impianto - ha spiegato l’abate Erminio De Scalzi - e questo ha portato alla luce dei preziosi lacerti della pavimentazione oltre alle antiche basi di due colonne. Sull’abside sono stati ricollocati stucchi dell’VIII secolo coi simboli di San Marco e San Luca».