Finlandia, studente spara a scuola: 11 vittime

Un giovane armato ha fatto irruzione nella scuola professionale di Kauhajoki, a Nord di Tampere. Il 22enne dopo il conflitto a fuoco ha tentato il suicidio: è morto dopo il ricovero. Come nel caso di Tuusula Mr. Saari (questo il suo nick) ha lasciato tracce su <em>Youtube</em>, <strong>guarda i video:</strong> <strong><a href="/video.pic1?ID=kauhajoki" target="_blank">1</a></strong>, <strong><a href="/video.pic1?ID=kauhajoki2" target="_blank">2</a></strong>, <strong><a href="/video.pic1?ID=kauhajoki3" target="_blank">3</a></strong>, <strong><a href="/video.pic1?ID=kauhajoki4" target="_blank">4</a></strong>,<strong> <a href="/video.pic1?ID=kauhajoki5" target="_blank">5</a></strong>

Helsinki - Uno studente entra nella sua scuola completamente vestito di nero, con una maschera da sci sul volto e un borsone in mano. Pochi istanti dopo estrae un'arma e apre il fuoco nella scuola professionale di Kauhajoki. Il killer, Matti Juhani Saari, 22 anni, è rimasto almeno mezz'ora all'interno della struttura attaccando un gruppo di compagni che stavano svolgendo un compito in classe. I superstiti hanno riferito di aver sentito il primo sparo intorno alle 11. All'interno 200 persone tra professori e studenti, evacuate dalle forze dell'ordine, anche a causa di un incendio che si è sviluppato all'interno del complesso scolastico, ma è stato domato dai vigili del fuoco. Il giovane, rivela Tapio Varmola, il preside della scuola, aveva con sé anche dell'esplosivo.

Bilancio tragico Gli agenti, sul posto con cinque pattuglie, temono molte vittime. Dieci quelle accertate oltre al killer: sono tutti studenti. Secondo le prime notizie i feriti sarebbero tre, in gravi condizioni. E il capo dei vigili del fuoco della città, Ahti Yli-Mannila, all’interno dell’edificio ci sono "numerosi morti". "Non li abbiamo contati, ma si tratta di una grande scuola" ha detto l’uomo. I ragazzi con le ferite più gravi alla testa e alla pancia sono stati trasportati all'ospedale universitario di Tampere e all'ospedale centrale di Vaasa.

Tentativo di suicidio Un poliziotto riferisce di aver sentito dalla radio di bordo che il giovane, 22 anni, "è stato disarmato e catturato". Il sindaco della cittadina, Antti Rantakokko, fa sapere invece che il giovane si è tolto la vita dopo la sparatoria. Dall'ospedale, invece, i medici che in un primo momenti avevano parlato di suicidio ora dicono che il giovane è ricoverato dopo aver rivolto la pistola contro se stesso. Saari è a Tampere, in condizioni di "profonda incoscienza", recita il bollettino medico. E nel corso del pomeriggio il giovane è deceduto a causa delle ferite riportate.

Annuncio sul web Come nel precedente di Tuusula (era il 7 novembre dello scorso anno) sembra che gli agenti abbiano trovato una traccia su Youtube. Una pagina personale di un giovane (che sarebbe lo studente-killer) di Kauhajoki, si firma Mr. Saari e usa il nikcname Wumpscut, che si esercita a sparare con la sua pistola Walther P22. Nel profilo anche un inno alla guerra che si chiude con: "Tutta la vita è guerra e tutta la vita è dolore/E tu combatterai da solo nella tua guerra personale./Guerra/Questa è la guerra/". I video sono stati caricati il 17 settembre, l'ultimo accesso dell'utente risale a due ore prima della strage. La pagina, pochi minuti dopo la strage, è stata rimossa dal sito di condivisione dei video.

Interrogato ieri Il killer della scuola di Kauhajoki era stato interrogato ieri dalla polizia dopo aver pubblicato i filmati su Youtube. Lo ha reso noto il ministro dell’Interno finlandese, Anne Holmlund. "Tuttavia - continua il ministro - l’ufficiale di polizia ha deciso che non vi erano ragioni di ritirargli la licenza del porto d’armi". Poi Holmlund ha precisato: "Aveva una licenza provvisoria per un’arma di calibro 22 che aveva ottenuto nel 2008". Nei filmati, messi in rete cinque giorni fa, il ragazzo esplode diversi colpi con una pistola: "Il prossimo a morire sarai tu" dice il ragazzo in uno dei video.