Finmeccanica -28% in quattro sedute

Dopo una giornata in altalena Piazza Affari chiude in rialzo ma ben lontana dai massimi di seduta. Il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,23% e il Ftse All Share lo 0,14%. Occhi puntati sulle banche con Intesa Sanpaolo che sale del 2,44%. Bpm, nell’ultimo giorno di aumento del capitale, scivola sotto il prezzo dell’offerta e chiude la seduta in calo del 6,95% a 0,28 euro.
Ha tenuto Unicredit in rialzo dell’1,14%, Banco Popolare +0,20% e Ubi Banca che ha fatto un balzo del 3,72%. Sale Safilo dopo l’accordo con Polaroid +6,45%. Prese di profitto sull’altro gruppo dell’occhialeria, Luxottica (-2,66%). Tra le peggiori del listino anche Fiat (-3,16%) e Finmeccanica (-2,78%) che in settimana ha perso circa il 28%. Solo nella giornata di martedì il titolo ha perso il 20% circa dopo la diffusione dei conti dei nove mesi, che hanno mostrato una perdita adjusted di 767 milioni (utile di 321 milioni nei primi nove mesi del 2010) e il taglio delle stime per il 2011. Chiusura sotto la parità per le principali Borse europee. Londra ha ceduto l'1,11%, Francoforte lo 0,85% e Parigi lo 0,44%. Madrid in lieve rialzo +0,48%.