Finmeccanica Da Aeronautica contratto di 220 milioni

Con un contratto dell’Aeronautica militare da 220 milioni di euro decolla il programma M-346, un velivolo militare da addestramento e attacco leggero realizzato da Alenia Aermacchi, società di Finmeccanica. La commessa iniziale riguarda 6 velivoli e relativi simulatori di volo. I primi due aerei saranno consegnati alla fine del 2010, gli altri 4 nel 2011. Il requisito italiano è però di 15 aerei, e quando saranno disponibili i fondi sarà firmato un ordine per 9 aerei, infrastrutture e 5 anni di supporto logistico, per circa 350 milioni. Questo primo contratto è cruciale, dice Carmelo Cosentino, ad di Alenia Aermacchi: «Era impensabile vendere all'estero senza un contratto domestico, in tanti aspettavano questo evento». Ad esempio gli Emirati Arabi, che stanno finalizzando una commessa per 48 M-346, 20 dei quali in versione da attacco. Aerei che saranno prodotti interamente in Italia, perché gli arabi hanno rinunciato all'assemblaggio in loco. Un affare da 1,5 miliardi. A febbraio 2010 invece si saprà se l'M-346 avrà vinto una gara per 12 aerei a Singapore.
ANat