Finmeccanica Elicottero Obama: penale da 555 milioni di dollari

La Marina statunitense prevede di dover pagare a Lockheed Martin e a Finmeccanica una penale di 555 milioni di dollari per la cancellazione della commessa per l’elicottero americano Vh71. Secondo un documento di cui riferisce Reuters, la Us Navy stima anche di dover spendere 4,4 miliardi di dollari per prolungare la vita dell’attuale flotta di elicotteri presidenziali Vh3 e Vh60. Il segretario alla Difesa Robert Gates in aprile ha annunciato di voler tagliare il programma dell’elicottero Vh71, sviluppato da Lockheed e da AgustaWestland, i cui costi rischiavano di raddoppiare a oltre 13 miliardi di dollari. Venerdì scorso il nuovo responsabile del Pentagono per l’acquisto di armamenti, Ashton Carter, ha cancellato la commessa e ha chiesto alla Marina di sottoporre varie opzioni entro il 15 giugno per rimpiazzare la flotta attuale. Gli oltre 4 miliardi di dollari di spesa previsti dalla Marina per prolungare la vita della flotta presidenziale attuale potrebbero suscitare polemiche nel Congresso.
Lockheed e Finmeccanica hanno infatti proposto di costruire altri 14 elicotteri della nuova flotta di Vh71 al prezzo originario; tale offerta era stata giudicata positivamente da un gruppo bipartisan di politici del Congresso, ma Gates ha bocciato l’idea. Non sono ancora stati avviati negoziati sulla penale da pagare per l’interruzione del programma di Lockheed e Finmeccanica. Tuttavia alcuni analisti dicono di prevedere che il consorzio guidato da Lockheed potrebbe pretendere una penale molto più alta dei 555 milioni previsti dal memo della Marina e chiedere circa 1 miliardo.