Finmeccanica: gli ordini dall'Esercito Usa toccano quota 100 milioni

Le forze armate statunitensi continuano ad acquistare i visori a infrarossi prodotti dalla controllata Drs Technologies per i veicoli tattici e da combattimento.

ROMA - Finmeccanica, attraverso la sua controllata Drs Technologies, ha raggiunto i 100 milioni di dollari di ordinativi provenienti dal settore militare statunitense per i Driver's Vision Enhancers, ovvero i visori a infrarossi montati sui veicoli tattici.
Gli ordini di consegna sono giunti nell'ambito di un contratto assegnato a settembre 2009 dall'Army Communications and Electronics Command (CECOM) di Fort Monmouth, New Jersey, e relativo agli ordini di Esercito, Marina, Marines, Aeronautica e Comando Operazioni Speciali.
Tra i prodotti ordinati figurano sistemi Dve completi per veicoli ruotati tattici e da combattimento nonché kit per l'integrazione dei ricambi, moduli per sensori, display e altra componentistica di sistema. Le consegne sono partite a novembre e andranno avanti fino a settembre di quest'anno.
Con 40mila unità già acquistate dal 2004 per l'impiego su veicoli quali i carri armati Abrams, i veicoli da combattimento Bradley, gli Stryker, i veicoli protetti anti-imboscate resistenti alle mine (MRAP), i veicoli anfibi d'assalto (Amphibious Assault Vehicle) e i veicoli multiuso gommati ad alta mobilità (HMMWV), i Dve di Drs utilizzano tecnologie avanzate per immagini a infrarossi per aiutare le manovre in condizioni di scarsa visibilità - di notte o a causa di fumo, nebbia, sabbia o altri agenti oscuranti del campo di battaglia. Inoltre, le unità forniscono un quadro avanzato della situazione aiutando gli utilizzatori a rilevare, evitare e neutralizzare le potenziali minacce.