«Con Finmeccanica possibile accordo»

Tales

Tutte le strade sono aperte per un accordo tra la francese Thales, colosso mondiale nell’elettronica della difesa, e Finmeccanica. E c’è ancora spazio per un ulteriore consolidamento sul mercato europeo. Lo ha detto l’amministratore delegato di Thales, Denis Ranque, nel corso di una conferenza stampa. Finmeccanica in passato non ha negato un interesse «ad accordi strutturali» con il gruppo francese, che la stampa internazionale ha più volte citato anche come potenziale partner del colosso Eads. Inoltre l’ad di Selex, Mario Tucci, ha elencato a Radiocor i principali obiettivi di Finmeccanica riguardo al programma Tetra (comunicazioni mobili protette). «Acquisire il 25%» del mercato russo, valore 8 miliardi di euro; ottenere una fetta significativa del programma tedesco, stimato sui 4 miliardi; firmare a breve i contratti in Italia legati ai primi finanziamenti da 260 milioni, a cui seguirà una seconda tranche da 100 milioni, con finanziamento dal Cipe atteso in ottobre.