Finmeccanica premia l’innovazione

«La mia presenza qui vuole essere soprattutto un segnale di fiducia e di riconoscimento delle capacità e delle competenze delle aziende italiane all’estero». Con queste parole il ministro per l’Università e la ricerca Mariastella Gelmini ha inaugurato ieri nella città scozzese di Edimburgo la quinta edizione di Premio Innovazione Finmeccanica 2008, promosso per valorizzare le attività di ricerca e innovazione di tutti i dipendenti del gruppo. «Noi vogliamo premiare le idee, anche quelle che ci vengono dall’estero», ha detto l’ad Pier Francesco Guarguaglini. Al concorso istituito da Finmeccanica hanno partecipato 900 proposte e delle 72 giunte in finale tre si sono aggiudicate ex aequo il primo premio.
Alenia Aeronautica ha vinto con un progetto sul riciclaggio degli scarti di lavorazione dei materiali compositi preimpegnati, il Team Stellar di Selex Galileo - che ha sede nella stessa Edimburgo - è stato premiato per il progetto «Grand Challenge», voluto nel 2006 dal ministero della Difesa britannica per individuare approcci innovativi nel rilevamento di potenziali minacce in ambiente urbano. Terzo premio a pari merito a Telespazio, per il progetto «Persistent Scatter Pairs», sistema di misurazione degli spostamenti millimetrici della superficie terrestre con radar satellitare.
Oggi la Gran Bretagna rappresenta per Finmeccanica il secondo mercato domestico. Il gruppo è il secondo fornitore del ministero della Difesa inglese.