Fino a 1.100 euro per la borsa persa

Se i bagagli vengono persi, danneggiati o consegnati in ritardo rispetto all’arrivo a destinazione, il passeggero ha diritto a un rimborso che, però, può arrivare fino a un limite massimo di 1.167 euro. «Tendenzialmente le compagnie si fidano delle dichiarazioni dei passeggeri - spiegano da Federconsumatori - ma possono applicare una riduzione dell’uno per cento. E, soprattutto, quanto dichiarato deve essere coerente con il periodo e la meta del viaggio». Se si sono hanno gli scontrini di ciò che si possiede in valigia, è più semplice ottenere soddisfazione alla propria richiesta: di solito accade più facilmente al ritorno da un viaggio, quando si conservano le ricevute di regali e souvenir appena acquistati. Un consiglio dalle associazioni dei consumatori è quello di portarsi un «kit di sopravvivenza» nel bagaglio a mano, da sfruttare il più possibile, e non spedire mai oggetti delicati o farmaci di cui abbiamo bisogno.