«Fino al 2013 basta con le spese»

Tempi duri per i concessionari d’auto. Il crollo delle vendite seguito allo stop agli incentivi ha messo in forte difficoltà il settore. Alcune case, però, sembrano non farci caso e continuano a chiedere alla propria rete di rinnovare il layout del salone, in pratica rifare gli arredamenti. Le lamentele non mancano e finiscono tutte per convergere sulla scrivania di Filippo Pavan Bernacchi (nella foto), presidente di Federauto, l’associazione che riunisce tutti i concessionari del Paese. I costi che i dealer sono chiamati a sostenere non sono indifferenti: si va da un minimo di 100mila euro per mandato a un massimo, per i più grandi, di 700mila-un milione. Pavan Bernacchi è subito intervenuto, chiedendo alle case, attraverso Anfia e Unrae, una moratoria fino al 2013, anno in cui entreranno in vigore le nuove regole europee sulla distribuzione. Qualcuno, però, fa sempre orecchie da mercante.