Fino a giugno 2010 Sisma in Abruzzo: il premier firma lo stop alle tasse

Incontri, telefonate, una puntatina a Gernetto e una firma importante, quella sull’ordinanza che proroga fino al giugno 2010 il pagamento delle tasse per gli abruzzesi colpiti dal terremoto. Così Silvio Berlusconi ha trascorso l’antivigilia di Capodanno. La prima visita poco dopo mezzogiorno quando ad Arcore si è presentato Gianni Letta. Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio ha sottoposto al premier l’ordinanza sulle tasse in Abruzzo. Quindi il Cavaliere e Letta si sono trasferiti a Villa Gernetto, nella vicina Lesmo, altra proprietà del Cavaliere. Qui si sono trattenuti circa un’ora per poi fare ritorno ad Arcore. Poco dopo a Villa San Martino è giunto l’ambasciatore americano David Thorne che ha espresso, anche a nome del presidente Obama, la solidarietà e l’amicizia del governo Usa a Berlusconi. In giornata il Cavaliere ha anche ricevuto una telefonata di auguri dal presidente russo Dmitri Medvedev mentre ha chiamato lui il leader libico Muammar Gheddafi.