Finta volontaria truffa un’anziana

Le si è presentata in modo amichevole, carino e conciliante, dicendole che era una volontaria per raccogliere i fondi da dare alle vittime dell’alluvione. A quel punto, un’anziana di 88 anni, residente in via Burlando, l’ha fatta accomodare in cucina, le ha offerto un bicchiere d’acqua e ha iniziato a conversare con la ragazza amorevolmente. Poi quando questa si è allontanata senza chiederle nulla, nemmeno un centesimo, allora l’anziana si è insospettita. È andata in soggiorno e ha scoperto che i suoi 2.600 euro in contanti che teneva in una busta infilata nella libreria. Ma essendo sempre state insieme, è presumibile che la ragazza, senza farsi accorgere, abbia aperto la porta a un complice che ha rubato i soldi.
Altro scippo invece nel parcheggio della «Metro» a Bolzaneto. Una donna di 68 anni è stata avvicinata da un uomo a bordo di uno scooter con un casco in testa che le ha strappato la borsa con dentro 95 euro in contanti, due carte di credito ed altri effetti personali.
Il ladro è poi riuscito a fuggire, mentre la signora sotto choc per la paura, non è riuscita a fornire la targa dello scooter agli agenti della volante del commissariato di Prè che sono intervenuti sul posto.