Finti pass invalidi e multe annullate Di Vaio indagato per falso e truffa

Girava con il suo Porsche nuovo per la vietatissima e centrale zona «T» di Bologna, senza averne diritto. E per questo gli erano state notificate poco più di 40 multe da circa 80 euro. Ma, per non pagare, il bomber del Bologna Marco Di Vaio, ha presentato un ricorso alla polizia municipale che ha annullato le contravvenzioni. Però, il calciatore ha dichiarato il falso (collegando la propria targa a un pass per invalidi) e per questo è finito indagato per falso ideologico e truffa continuata ai danni del Comune.