Finti permessi di soggiorno: in cella falsario

Con le accuse di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, falso e ricettazione, la Digos di Varese ha fatto scattare le manette ai polsi di un uomo che «produceva» falsi permessi di soggiorno destinati ad immigrati impiegati nelle imprese e nei cantieri della Regione. L’arresto giunge a conclusione di un’indagine iniziata nel novembre scorso e coordinata dal sostituto Luca Petrucci. Il gip Giuseppe Battarino ha firmato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di M., bloccato all’aeroporto di Malpensa, appena sbarcato dopo un viaggio all’estero.