Il finto console fermato da veri ghisa: multato e denunciato

Questa volta non è riuscito a vendere il Colosseo o la fontana di Trevi a nessuno: ha fatto il furbo con un finto pass diplomatico, ma è stato sorpreso dai vigili urbani che l’hanno multato e denunciato. Protagonista un foggiano di 46 anni che aveva parcheggiato l’automobile in piazza Duomo, commettendo così un paio di infrazioni. La prima perché ha parcheggiato la Bmw nientemeno che nell’area riservata ai mezzi della polizia. La seconda perché sul cruscotto della sua elegante berlina esibiva un pass che si è rivelato falso. Un tagliando in cui era riportata l’effigie del Comune di Milano con la scritta «Corpo consolare Milano», senza scordarsi, per renderlo più credibile, di un numero seriale. Oltre che multato, alla fine l’uomo è stato anche denunciato a piede libero per truffa aggravata.