Con finto specchio fotografava alunni in bagno

Uno scambio di filmati dai contenuti pedopornografici su Internet è stato scoperto dalla Procura di Siracusa che ha disposto 60 perquisizioni in 17 regioni italiane in corso di esecuzione da parte di investigatori di polizia postale, carabinieri e Guardia di finanza. Nell’operazione, denominata «Porta a Porta», sono indagati professionisti e anche un cartomante. Agli atti dell'inchiesta anche il diario di uno degli indagati che conteneva la sceneggiatura di uno dei filmati. Al centro della storia un uomo impegnato in attività di doposcuola per i bambini del proprio quartiere che attraverso un finto specchio che collegava il bagno ad un’altra camera dalla quale riprendeva e fotografava i bambini a loro insaputa. Il materiale era poi messo a disposizione di altri pedofili on line. Il Veneto è la regione con il maggior numero di indagati (10), seguita da Sicilia (9), Emilia Romagna (7).