Fiocco azzurro: l’8 settembre nasce il Pdl ligure

(...) probabilità si terrà ad Imperia a casa del ministro per la Attività Produttive Claudio Scajola, parteciperanno il coordinatore regionale di Forza Italia Michele Scandroglio, il responsabile regionale di An Eugenio Minasso e il leader del movimento arancione Sandro Biasotti. Un faccia a faccia verso il partito unico, verso gruppi unici, ma anche per studiare le prossime battaglie comuni e la strategia da tenere per le elezioni regionali del 2010, quelle che vedranno ancora Sandro Biasotti come candidato per il centrodestra alla carica di Governatore della Liguria.
Al momento in Regione il centro destra che si è riconosciuto nel Popolo della Libertà alle scorse politiche, è diviso in cinque gruppi: Forza Italia, An, Moderati per il Popolo della Libertà, Per la Liguria e Per la Liguria- Verso il Popolo della Libertà. Una frammentazione eccessiva che sarà messa a posto seguendo quelli che saranno i dettami dei responsabili nazionali di Forza Italia e Alleanza Nazionale, Denis Verdini e Ignazio La Russa. Sicuramente si comincerà anche a fare il punto per studiare le strategie per riconquistare la Liguria, obiettivo ormai dichiarato di Pdl e Lega dopo il successo delle scorse politiche.
In questo senso verrà valutata anche l’alleanza con l’Udc e la possibilità (difficile da concretizzare) che accanto al simbolo del Pdl possa apparire ancora quello di una lista civica che abbia Biasotti come riferimento e che possa quindi attrarre voti non propriamente di centrodestra. Tutti temi che in questi giorni il Giornale sta trattando con ampi dibattiti su cui hanno voce lettori e protagonisti della vita politica.