«Fiom ci ripensi Noi andremo avanti lo stesso»

Il nuovo contratto dell’auto è al centro dell’attenzione del mondo politico ed economico. Punta a un accordo «prima di Natale» tra Fiat e sindacati, il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Maurizio Sacconi, il quale considera «decisivi per l’economia del territorio» gli investimenti ipotizzati dal gruppo torinese a Mirafiori. Oggi pomeriggio si incontreranno i sindacati di settore - Fiom, Fim e Uilm - in un estremo tentativo di ricomporre le divergenze, in vista della trattativa con Federmeccanica sulla definizione di un contratto ad hoc per il settore auto. Il confronto con gli industriali potrebbe ripartire giovedì, ma la data non è ancora ufficiale.