Fiordi: «Obiettivo 500 sportelli»

Creval

Ci sono altri 2-3 accordi di partnership azionaria nel futuro del Credito Valtellinese che nel 2010 conta di centrare un utile netto consolidato di 195 milioni (più 30,8% all’anno) e un Roe del 10,1%. A illustrare il piano industriale è stato ieri il direttore generale Miro Fiordi promettendo agli investitori cedole «stabili» e il mantenimento di un rendimento «elevato» del titolo. Creval aprirà 100 nuovi sportelli concentrandoli nel Nord Italia così da arrivare a un totale di 500 filiali. Quanto allo shopping dopo il fallito avvicinamento a Popolare Intra, Fiordi ha smentito contatti con Popolare Etruria ribadendo come il modello sia l’accorco sottoscritto lo scorso anno con Banca Cividale. «Non siamo contrari a esaminare possibilità di consolidamento ma senza snaturare la nostra mission», ha proseguito il direttore generale del Creval mostrando interesse anche per una parte degli sportelli che Intesa Sanpaolo dovrà mettere sul mercato per limiti Antitrust.