Un fiore per una vittima «scoperta» sul Giornale

Caro Lussana, desidero, con questa mia, dire al signor Giorgio C., che suppergiù deve avere la mia età, che nel leggere la sua «storia di guerra» (una duplice tragedia ricordata dal lettore del Giornale Sergio Crocco e che ringrazio per averla scritta, drammaticamente ancor viva ed attuale) mi sono commosso. E, idealmente, spero assieme a tantissimi altri, anch'io ho messo un mazzetto di fiori freschi sotto a quel muro. Guarda caso, per fare le cose loro «più spicce», gli assassini dell'ultima ora uccidevano quasi sempre vittime innocenti in prossimità dei cimiteri!