Fiorello rinvia il ritorno di Vivaradio2

Fiorello esulta per la crescita esponenziale degli ascolti di Viva Radiodue, rilevata dagli ultimi dati Audiradio, ma annuncia un'assenza più lunga del previsto dall'etere. Viva Radiodue, la sua fortunatissima trasmissione, non riprenderà il 5 febbraio, come annunciato prima della pausa natalizia, «ma molto più in là». Il mattatore tornerà in teatro con una versione rinnovata di Volevo fare il ballerino il 19 gennaio (la tournée ripartirà dal Mazda Palace di Torino). Intanto «la radio può attendere - spiega Fiorello -, perché in questi tre mesi abbiamo fatto tanto, pure troppo... Si è parlato molto di noi e si rischia che dal successo si passi alla saturazione del programma».
L'impennata degli ascolti della trasmissione è andata di pari passo con la presenza di ospiti illustri, ma anche con l'esplosione di polemiche, come quella a distanza con Fabio Fazio e poi con il Vaticano, per la parodia di Padre Georg, segretario di Papa Ratzinger.
E Fiorello ha ribadito anche il no a Sanremo. Pippo Baudo lo aveva definito «un sogno possibile». «Mi spiace - dice -, ma proprio nei giorni di Sanremo sarò a teatro», dal 2 marzo si esibirà al Palalottomatica di Roma.