Fiorello scherza dopo l’intervento: «Se state male, venite qui con me»

Lo showman è stato operato d’urgenza per una calcolosi

da Milano

Così, quasi a festeggiare in modo insolito la paginata sul New York Times, mercoledì Fiorello è stato ricoverato e operato d’urgenza all’ospedale di Feltre, in provincia di Belluno. Dopo aver fatto gli esami del caso, i medici gli hanno asportato in quattro e quattr’otto la colicisti ostruita da due calcoli. Si tratta, dicono gli esperti, di un intervento di normale amministrazione che nella stragrande maggioranza dei casi non lascia traccia. E difatti ieri Fiorello era già molto di più che «in piena forma» come avevano fatto sapere i suoi collaboratori. All’ora di pranzo ha risposto alla telefonata di Vincenzo Mollica che, attraverso il Tg1, ha rassicurato tutti sulle condizioni di salute dello showman. «I sassi me li sono conservati, così poi li tiro a Baldini», ha subito esordito, per poi riassumere: «Mi sono ripreso da una vacanza dura, dura come una pietra, anzi due. Questi due calcoli. Sono un matematico, io». Insomma, il solito Fiorello torrenziale.
E dire che all’inizio di agosto era andato a Cortina insieme con la moglie Susanna, sua figlia Olivia e la neonata Angelica, per riposarsi dopo un anno di clamorosi successi con il programma Viva Radiodue, che è diventato un caso internazionale dopo essere stato per due anni un autentico opinion leader qui in Italia, raggiungendo picchi di ascolto assolutamente inconsueti per un programma radio.
Proprio mercoledì il New York Times gli ha dedicato quasi una pagina, segnalando che gli ascoltatori reclamano un rientro anticipato del programma, previsto in onda solo ad ottobre. E ieri il Corriere della Sera ha anticipato che, tra le nuove imitazioni di Fiorello, ci saranno anche quelle del rapper Fabri Fibra e del nuovo presidente della Lega Calcio, Antonio Matarrese. In fondo non è difficile prevedere come saranno. Fabri Fibra è l’escamotage ideale per fare battute distruttive, nichiliste, esasperatamente violente perché i testi delle sue canzoni prestano il fianco a questo tipo di critica. E poi è sicuramente uno dei personaggi di questa estate. Matarrese, poi, sembra fatto apposta per Fiorello: pugliese, uomo uso di potere, volto notissimo da quasi 30 anni, è quello che molti hanno definito «il vecchio che avanza». Lo showman di sicuro giocherà su questo aspetto, esasperando da una parte il fare un po’ cardinalizio di Matarrese e dall’altro la sua lunga contiguità con il potere.
Insomma, due imitazioni che il Fiorello postoperatorio, ascoltato ieri al Tg1, promette essere divertentissime come suo solito. «Sono capitato in buone mani qui all’ospedale di Santa Maria del Prato a Feltre - ha detto ieri - mi hanno accolto bene. In quale reparto? Ginecologia, l’unico uomo, tanto che qualcuno vedendomi in corridoio pensava che volessi cambiare sesso». Infine ha mandato un saluto ai parenti: «Li voglio tranquillizzare, nulla di grave, esco tra poco. Se state male, venite a Feltre. Anche se siete a Palarmo, fate una gitarella qui». Fiorello invece rimarrà a Cortina fino a fine mese. Oltre alla stanchezza, ora deve smaltire anche i postumi del piccolo intervento.