La Fiorentina fa paura, Mourinho di più

E adesso torna tutto in ballo. Quando sembra che l’Inter abbia già il campionato in mano ecco che il Genoa costringe la squadra di Mourinho ad uno 0 (di gol) a San Siro dopo 3 anni e mezzo e così Udinese e Napoli sono lì in testa, mentre Milan e Fiorentina sono solo a un punto. I viola, appunto: ieri sera a Palermo è stata la grande serata di Mutu, ritrovato ai livelli migliori con una doppietta. E sì, è vero, l’1-0 di Gilardino è stato segnato con un colpo di mano (involontario, però), ma il risultato non è mai stato in discussione, perchè Prandelli è riuscito a ritrovare il filo della squadra dopo il pesante ko di Monaco. Dunque si ricomincia e non c’è tempo per pensarci: mercoledì si è di nuovo in campo e c’è proprio Fiorentina-Inter. Con Mourinho furibondo con tre dei suoi (Balotelli, Obinna e Cruz) che non hanno rispettato le consegne. «Martedì vedranno chi sono quando consegnerò le convocazioni»: se la Fiorentina fa paura, forse a qualcuno nell’Inter Mourinho comincia a farne un pochino di più.