Fiorentina, morta Manuela moglie di Cesare Prandelli

E' mancata la compagna dell'allenatore viola, mercoledì i funerali. Le sue condizioni si erano aggravate negli ultimi giorni. Nel 2004 il tecnico abbandonò la panchina della Roma per starle accanto. Il cordoglio dei club

Firenze - È morta Manuela, la moglie di Cesare Prandelli. La notizia è stata comunicata dal sito del club viola. "La Fiorentina, il presidente, il consiglio di amministrazione, la dirigenza, la squadra e tutto lo staff si uniscono al dolore immenso della famiglia Prandelli". Le condizioni di salute della compagna del tecnico viola, 42 anni, gravemente malata da tre anni, si erano aggravate negli ultimi giorni. Tanto che l'allenatore, originario di Orzinuovi, in provincia di Brescia, proprio come la moglie, ieri non aveva seguito la sua squadra impegnata nella trasferta di Reggio Calabria. Nel 2004, quando Manuela scoprì di essere malata, Prandelli, che aveva appena firmato un accordo con la Roma, rinunciò al contratto e all'ingaggio per stare accanto alla moglie. Manuela Caffi aveva 45 anni. È morta attorno alle 13. Lascia i figli Niccolò di 24 anni (diplomato Isef e impegnato nello staff del padre nella Fiorentina) e Carolina di 21, studentessa universitaria. La Fiorentina ha reso noto che i funerali di Manuela Prandelli si svolgeranno mercoledì alle 14.30 nella chiesa di Orzinuovi. È prevista la partecipazione di tutta la squadra.

Il cordoglio dei club Il calcio italiano si stringe attorno all’allenatore della Fiorentina. Il Parma ha inviato un messaggio al suo ex tecnico unendosi "al dolore dell’amico Cesare Prandelli, indimenticato allenatore", mentre il Lecce ha espresso"«il più profondo cordoglio" al coach "per la scomparsa della moglie Manuela, strappata prematuramente agli affetti più cari. La dirigenza, lo staff tecnico, la squadra, lo staff dell’intera amministrazione sono fraternamente vicini al tecnico che guidò il Lecce in una stagione breve ma significativa per il consolidamento della umana stima, rimasta immutata nel tempo", conclude la note del club salentino. Il presidente della Roma, Franco Sensi, e tutto il club capitolino si sono detti "vicini" a Prandelli, protagonista di una breve esperienza sulla panchina della società romana. "Vicini" anche il presidente dell’Inter Massimo Moratti, il tecnico nerazzurro Roberto Mancini, dirigenti e giocatori del club scudettato, mentre in una nota il Milan e tutti i milanisti hanno partecipato al lutto del tecnico lombardo "stringendosi in un commosso e fraterno abbraccio". Note di cordoglio sono state diffuse anche da Juventus, Lazio, Palermo, Udinese e numerosissimi altri club del panorama professionistico italiano.