La Fiorentina resiste a Praga: 0-0 E' la quarta italiana in Champions

Champions, con lo Slavia regge il 2-0 dell'andata dei viola. Traversa di Melo. Gli ultrà cechi: "Benvenuti nella civiltà". Oggi alle 18 i sorteggi dei gironi della prima fase. In Uefa gioca il Napoli

Finalmente Firenze può esultare, la rincorsa è finita. Da tre stagioni la squadra viola totalizzava i punti necessari per qualificarsi in Champions League, ma Calciopoli aveva cancellato i primi due tentativi. Ieri sera, con lo 0-0 in casa dello Slavia Praga, il terzo è diventato quello buono.

Un risultato costruito nella partita d’andata, quel 2-0 che ha messo al riparo la squadra da brutte sorprese nella trasferta ceca. Nonostante questo i viola (senza Mutu) ieri sono partiti a razzo e facendo la partita, impostando il gioco a partire dalle discese mancine di Vargas e dalla solidità del centrocampo bene orchestrato da Melo. Tre grandi occasioni per passare in vantaggio, prima con Gilardino (tiro respinto da Suchy) e poi con Santana (tiro fiacco facilmente parato da Vaniak) ma la migliore è al 31’ quando un colpo di testa di Melo da calcio d’angolo permette di fare bella figura al portiere avversario che spedisce la palla sulla traversa. Poi i Prandelli boys hanno abbassato il ritmo, riequilibrando il match ma senza mai rischiare. Da segnalare, purtroppo, la coreografia dello Slavia: il disegno di Praga e la scritta, in italiano, «Benvenuti nella civiltà» mentre i tifosi dello Slavia mostravano il dito medio a quelli della Fiorentina.

La ripresa si è aperta con un bello slalom di Osvaldo al 5’, che poi conclude a fil di palo: un’occasione importante che fa il paio con quella dello Slavia, il minuto seguente, di Cerny che conclude male dal limite dell’area. I cechi tentano allora di accelerare il ritmo buttando tutto sulla foga ma la retroguardia viola regge senza troppi spasmi. Al 14’ Belaid (ex Inter) conclude alto da fuori area, mentre al 27’ Osvaldo tira da fuori dopo un bel dribbling: tiro parato in angolo. A dieci minuti dal termine altra grande occasione viola, Vargas (guarda caso) mette in mezzo un cross teso che Vaniak riesce a toccare, togliendolo dai piedi di Pazzini pronto a insaccare: è l’emozione che chiude la partita.

L’Italia così qualifica tutte e quattro le squadre alla fase a gironi di Champions: oggi alle 18 a Montecarlo il sorteggio (diretta Raidue, Sky 201, Mediaset Premium 24). Alle 21, invece, il Napoli al San Paolo per il ritorno del secondo turno di qualificazione della coppa Uefa contro gli albanesi del Vllaznia (andata 3-0 per i partenopei), diretta pay per view sul canale Sky 251. Domani il sorteggio per il primo turno.