Fiorentina-Rosenborg vale gli ottavi Prandelli: «Vietato difendere l’1-0»

Firenze. In tasca c’è già mezza qualificazione agli ottavi di Coppa Uefa, grazie al gol di Mutu a Trondheim. Ma Prandelli non si fida per la prima assoluta al «Franchi» con una norvegese, il Rosenborg sconfitto all’andata (ore 20,45, diretta su La7 CartaPiù). «Degli avversari temo la voglia di dimostrare di essere una squadra europea, ma temo pure il nostro atteggiamento - dice il tecnico viola -. Dovremo evitare assolutamente di fare calcoli, ma dobbiamo giocare come sempre, per segnare subito e vincere». I norvegesi, in sei precedenti in Italia, hanno vinto solo una volta. E i viola in casa hanno perduto solo una delle ultime 14 gare europee, riuscendo tre volte su quattro a passare il turno partendo dall’1-0 esterno. Stasera in attacco spazio a Pazzini, che di recente ha ricevuto fischi dai tifosi. «Firenze è una piazza esigente, bisogna sopportarli perché una bella giocata può trasformarli in applausi». Ancora in dubbio invece Frey: «L’ultimo test è stato buono, se avremo l’ok dei medici giocherà». Probabile formazione: Frey (Avramov), Ujfalusi, Dainelli, Kroldrup, Pasqual, Liverani, Donadel, Jorgensen, Semioli, Mutu, Pazzini.