Fiori e fiaccolata per ricordare i martiri di Gorla

I 194 bambini, i 14 insegnanti, i 4 bidelli e l’infermiera uccisi nella scuola di Gorla, un chilometro da piazzale Loreto, da una bomba americana il 20 ottobre 1944 saranno ricordati oggi. Il vicesindaco, Riccardo De Corato, terrà l’orazione ufficiale della cerimonia di commemorazione che si svolge alle 10.30 presso l’ossario in piazza Piccoli martiri di Gorla.
Appuntamento istituzionale davanti a quel monumento funebre che, ricorda De Corato, «è un messaggio permanente del dolore lacerante vissuto dalle madri e dalle famiglia ma anche un dolore impresso nella società civile e nella storia di questa città». Martirio che scuote le coscienze, aggiunge Paola Frassinetti della Provincia di Milano «per quei bambini, dai 6 agli 11 anni, bersaglio innocente in una guerra a loro sconosciuta che colpì a morte tutto il quartiere di Gorla: case, negozi, officine e la scuola elementare Francesco Crispi».
Immagine di distruzione che rivive in quel monumento raffigurante una madre inginocchiata con un bimbo in braccio quasi a offrire al cielo la sua creatura. Marmo ai cui piedi Barbara Calzavara, a nome e per conto del consiglio di zona 2, deporrà una corona di fiori: memoria seguita in serata da una fiaccolata con la recita del rosario.