Fiori e messaggi alla sede di Ferré

da Milano

I funerali di Gianfranco Ferré, si terranno domani alle 14,30, nella basilica di San Magno a Legnano, città natale dello stilista. Subito dopo il feretro sarà trasportato al cimitero monumentale della cittadina in provincia di Milano, dove sono sepolti anche i genitori dell’«architetto» della moda. Nella sua villa in via De Amicis a Legnano è stata allestita la camera ardente per permettere ai tanti amici e ammiratori di rendere l’ultimo saluto al grande stilista conosciuto e apprezzato nel mondo. Ad accogliere tutti, assieme al fratello Alberto e alla cognata, anche la cugina di Ferré, Rita Airaghi, da sempre braccio destro dello stilista. Ferré, che avrebbe compiuto 63 anni il prossimo 15 agosto, è morto domenica sera al San Raffaele di Milano, dove era stato ricoverato in seguito a un’emorragia cerebrale.
Oltre ai colleghi della moda e dei politici, anche la gente comune sta rendendo omaggio allo stilista. Fiori e messaggi di affetto si trovano davanti alla sede della Gianfranco Ferré Spa, in via Pontaccio a Milano. Davanti a una delle saracinesche abbassata per lutto, è stato posto un grande vaso di ferro strapieno di splendide rose rosse, i fiori preferiti dello stilista. Tutto attorno, altri fasci di fiori e numerosi biglietti lasciati davanti l’ingresso dai cittadini milanesi. In molti vogliono solo salutarlo e augurargli «buon viaggio», altri lo ringraziano. La famiglia, seguendo le ultime volontà di Ferré, in vista anche delle esequie di domani, invita tutti a non inviare altri fiori ma a devolvere il corrispettivo alla fondazione per la ricerca del San Raffaele.
Oggi Ferré sarà ricordato all’inaugurazione della 72ª edizione di Pitti Immagine Uomo e lo stilista Ermanno Scervino gli dedicherà un applauso durante la sfilata. Il Consiglio comunale di Milano ha invece osservato un minuto di silenzio.