Fiori da record in Liguria: una collezione di ortensie colorerà villa Serra

Fabrizio Graffione

Una collezione di centinaia di ortensie, unica in Italia, alle spalle di Genova, nello splendido parco pubblico di villa Serra a Comago. L'iniziativa è stata presentata ieri in Comune dall'assessore alla Vivibilità Roberta Morgano e dai responsabili del consorzio che gestisce la villa Michele Casissa, Fabio Calvi e Franco Tassistro. L'inaugurazione è in programma oggi, ma le «ortensie in Serra» continueranno a essere importate e piantate a Genova fino alla fine dell'anno prossimo. Oggi ce ne sono già quattrocento, di una cinquanina di specie. A fine 2006 saranno milleseicento piante per oltre centosessanta qualità provenienti da tutto il mondo. La collezione intende proporre al pubblico un tipo di flora che venne diffusa in Europa tra l'Ottocento e gli inizi del Novecento. «In molti - ha spiegato l'assessore Morgano - conoscono soltanto poche varietà di macrophilla, cioè di ortensia, che per la maggior parte sono diffuse nei giardini privati. Con questa interessante iniziativa, invece, tutti potranno ammirare questo bellissimo tipo di pianta e le sue più disparate specie». L'accesso a villa Serra costa due euro, ma è prevista una tessera, con diritto illimitato di entrate, di soltanto nove euro. Nel 2004 i visitatori di villa Serra sono stati diciassettemila e gli abbonati quattromila. Il consorzio che gestisce l'area pubblica organizza ogni anno una serie di manifestazioni ed eventi interessanti: a metà luglio si terrà il festival dedicato a Govi.