Firenze, cittadinanza a Beppino Englaro ma è frattura nel Pd

Beppino Englaro, il padre di Eluana, l’uomo che ha condotto la battaglia per sospendere l’alimentazione e l’idratazione alla figlia in stato vegetativo, è da oggi cittadino onorario di Firenze. Un voto che ha spaccato il Pd ma che Palazzo Vecchio ha approvato con 22 voti favorevoli, 16 contrari e tre astenuti. Il sindaco ha proposto di «trovare un’altra modalità per esprimere la solidarietà ad Englaro», in quanto «una cittadinanza è tanto più sentita quanto più è unanime». La capogruppo del Pd Rosa Maria Di Giorgi, contraria al conferimento della cittadinanza, ha formalizzato una proposta di rinvio. Il candidato sindaco del Pd alle prossime amministrative, Matteo Renzi, si è detto anche lui contrario all’iniziativa. Bocciato quindi a maggioranza il rinvio della delibera, si è arrivati al voto dell’aula: dopo tre ore di serrato dibattito la delibera è passata. Englaro ha ottenuto la cittadinanza ma è scoppiata la polemica.