Firenze, una maratona da record

Domenica attesi al via 9 mila atleti da 60 nazioni
Bourifa, Volpato e la Ferrara sfidano i keniani<br />

Per Firenze è la maratona numero 25 quella che si correrà domenica. E, c’è da scommetterci, non sarà una gara che passerà inosservata. Più di novemila gli atleti che partiranno da piazza Michelamgelo con di spicco dalla solita pattuglia keniana ( Francis Kirwa, Stephen Kibiwott, Paul Kipkenboi) a Migidio Bourifà, il 39enne dell’atletica Valbrembana che difenderà i colori azzurri e cercherà di dimostrare quanto ingiusta sia stata la sua esclusione dalla nazionale azzurra selezionata per Pechino. Tra le azzurre da tenere d’occhio invece Giaovanna Volpato e Ornella Ferrara. Ma torniamo ai novemila che domenica mattina sotto le telecamere di Raitre (telecronaca diretta dalle 9.15 alle 12) invederanno il centro storico della città. Più di mille iscritti in più rispetto all’edizione 2007 la maratona di Firenze tra le primissime italiane e tra quelle di spicco nel panorama dell’atletica internazionale.

Il percorso è uno dei più affascinanti del mondo e riesce a unire alla perfezione caratteristiche di scorrevolezza con scorci paesaggistici e monumenti di una bellezza unica. Dalla partenza di Piazzale Michelangelo all’arrivo in piazza Santa Croce, il tracciato è senza dislivelli, eccetto il tratto iniziale in lieve discesa, e si snoda attraverso i luoghi più apprezzati della città, come piazza Signoria, Ponte Vecchio, Piazza Pitti, Piazza del Duomo. E a testimoniare la scorrevolezza del percorso ci sono i record che legati a questa gara: in campo maschile, il 2h08’40” stabilito dal keniano James Kutto nel 2006, e in quello femminile, il 2h28’15” centrato dalla slovena Helena Javornik nell’edizione 2002. In campo azzurro le migliori prestazioni sono quelle stabilite da Michele Gamba con 2h11’51” e Tiziana Alagia 2h32’18”, vittoriosi rispettivamente nel 1999 e nel 2000.

“In questi ultimi anni – ha ricordato Eugenio Giani, assessore allo Sport del Comune di Firenze – la Firenze Marathon è crescita in modo esponenziale, arrivando a sfiorare i 10mila iscritti. Un fiore all’occhiello per la città e un impulso positivo anche per la sua economia, capace di far arrivare a Firenze migliaia di turisti-sportivi in un periodo tradizionalmente meno affollato. Siamo di fronte a un grande evento di sport, capace di coniugare agonismo e sport per tutti, che è diventato un modello di efficienza e capacità imprenditoriale a livello nazionale”. “Siamo di fronte a un grande risultato per Firenze – ha spiegato Giancarlo Romiti, presidente di Firenze Marathon – ed è con soddisfazione che ripenso al percorso fatto in questi anni: dai 900 partecipanti della prima edizione, nel 1984, agli oltre 9 mila di quest’anno. Un grazie doveroso a partner, sponsor e a quei 1.700 volontari che ogni anno sono fondamentali per il successo di Firenze Marathon”.