Firenze Ordigno esplode davanti a sede Fi

Una grossa bomba carta è stata fatta esplodere l’altra notte davanti a una sede di Forza Italia a Firenze. I responsabili hanno rubato 4 bandiere, e relative aste, poste all’esterno. Non sono state lasciate scritte, né ci sarebbero al momento rivendicazioni. Sull’episodio sono in corso indagini della Digos. Severi i commenti. Il coordinatore Denis Verdini ha parlato di «gesto sciagurato che apre la campagna elettorale nel peggiore dei modi, ma chi pensa di intimidirci ha sbagliato bersaglio». Concetti ripetuti anche dal presidente del Consiglio regionale della Toscana, Riccardo Nencini. Il ministro Altero Matteoli l’ha definito un «gesto da imbecilli» mentre il Pdl fiorentino si è detto preoccupato. Sedi di Fi erano state prese di mira anche in passato: in febbraio a San Severo di Foggia un ordigno scoppiò danneggiando il portone di casa di un esponente «azzurro», mentre a Roma nel luglio 2007 un’altra carica esplose alla Garbatella.