Firenze regala ai migranti una casa popolare su due

Case popolari riservate agli stranieri. Il Comune di Firenze ha approvato la graduatoria definitiva relativa al bando per alloggi di edilizia pubblica e la sorpresa è che gli extracomunitari che hanno diritto a concorrere sono il 43% del totale. A questo si aggiunga la proposta del capogruppo Idv in consiglio comunale, Giuseppe Scola, che vuole assegnare le case anche alle coppie gay: «Riconoscere a tutti i cittadini i propri diritti deve essere un principio ineludibile per un corretto svolgimento dell’attività politico- amministrativa» dicono dal partito di Di Pietro. Si sono però dimenticati di spiegare quali sono i diritti di quelli che si trovano nella disgraziata condizione di non essere né gay né stranieri. FBos