Firenze, il Renzi furioso fa causa anche ai nani della pubblicità del Wcnet

Il sindaco di Firenze minaccia azioni legali contro la pubblicità di un prodotto per fosse biologiche. Il cartellone mostra nani da giardino in piazza della Signoira col naso turato e lo slogan "Stop ai cattivi odori"

Firenze - Dei nani da giardino che si tappano il naso ripetendo "Che puzza". Uno dei tormentoni degli spot televisivi ha fatto infuriare il sindaco di Firenze, Matteo Renzi. A far pensare addirittura ad azioni legali non è però lo spot tv, ma il cartellone che appare in diverse stazioni ferroviarie che mostra i famosi nani in piazza della Signoria e che riporta lo slogan "La protesta dei nani contro i cattivi odori della fossa biologica arriva nelle piazze".

La protesta di Renzi "Un danno di immagine pazzesco", ha affermato Renzi in una conferenza stampa, spiegando di aver ricevuto ieri la segnalazione via email da un cittadino forlivese, con allegata fotografia del pannello. "Questo signore - ha spiegato Renzi, mostrando ai cronisti la foto ricevuta - dice che c’è un’azienda che ha fatto una campagna pubblicitaria Stop ai cattivi odori, prendendo una piazza a caso dietro. Questi signori sono cascati male, perchè hanno preso piazza della Signoria. Noi abbiamo dato mandato oggi ai legali di verificare la richiesta di risarcimento danni". Il sindaco ha anche aggiunto di aver chiesto a Quadrifoglio, l’azienda fiorentina di servizi ambientali, se fosse interessata o meno ad unirsi all’eventuale azione legale.