A Firenze si combatte di nuovo contro gli austriaci (coi soldatini)

Una mostra ricostruisce i più importanti<br />
fatti d'arme delle guerre d'Indipendenza

La Galleria dei Medici diventerà un campo di battaglia. Gli eserciti che fecero la storia dell'Italia assedieranno lo spazio espositivo di Palazzo Medici, dal 23 dicembre 2010 al 21 gennaio 2011, all'interno dell'iniziativa espositiva «Addio mia bella addio». Per celebrare il 150 anniversario dell'Unità d'Italia, la Provincia di Firenze e l'associazione Cantiere della Memoria promuovono l'esposizione di 5 plastici, animati da migliaia di "figurini" (leggasi miniature militari), che ricostruiscono le battaglie dalla Prima guerra di indipendenza alla spedizione dei Mille. A corredo dei plastici ci sono pannelli esplicativi e vetrine con soldatini di varie dimensioni, diorami per visualizzare in maggior dettaglio gli eserciti dell'Italia preunitaria e quelli che presero parte ai fatti d'arme considerati. La mostra continuerà inoltre nelle antiche sale della Biblioteca Riccardiana e Moreniana, dal 13 gennaio al 17 marzo 2011, dove sarà visibile al pubblico un ricco materiale bibliografico inerente a figurini, uniformi e cimeli d'epoca risorgimentale.