Firenze, tragedia all'asilo: investito bimbo di 5 anni dall'auto della madre

Uscito dall’auto per andare a scuola il bimbo è
passato dietro al veicolo che lo ha travolto. La donna non aveva inserito il freno a mano: trovandosi in salita l’auto è indietreggiata
schiacciando il piccolo

Firenze - Tragedia questa mattina davanti alla scuola materna di Ponte a Signa (in provincia di Firenze): Mattia, un bimbo di 5 anni morto travolto dall’auto della sua mamma. La vettura si è mossa improvvisamente e il bambino, spaventato, è uscito, rimanendo schiacciato fra l’asfalto e lo sportello, che si era piegato urtando il muretto che costeggia la strada. È la ricostruzione della polizia municipale su quanto avvenuto stamani a Ponte a Signa, dove un bambino di 6 anni, Mattia, è stato investito dall’auto della madre.

Aperta inchiesta La procura di Firenze ha aperto un’inchiesta; la madre, come atto dovuto, sarebbe indagata per omicidio colposo. Al momento dell’incidente non ci sarebbero stati testimoni; la madre sarà ascoltata nei prossimi giorni. La ricostruzione si basa sui traumi riscontrati sulla salma, sui rilievi e sulle condizioni dell’auto. In base a quanto ricostruito, la madre del bambino, Giuseppa, è partita da casa con i tre figli, Mattia, Denis, 5 anni, ed Erica, 3, per portarli a scuola. All’asilo nido, la donna è scesa dall’auto e ha accompagnato Erica dentro l’edificio.

Le prime ipotesi
In base alle prime ipotesi, mentre stava consegnando la figlia alle insegnati, Mattia sarebbe passato dal sedile posteriore a quello anteriore dell’auto, una Citroen C3. Forse ha urtato il freno a mano, o il cambio, e l’auto, parcheggiata in discesa, si è mossa. Mattia, impaurito, sarebbe sceso, rimanendo schiacciato fra l’asfalto e lo sportello che, nell’urto con il muretto che costeggia la strada, si è piegato in avanti sfiorando il terreno, che lì forma una brusca curva. Al ritorno della madre, l’altro figlio era fuori dall’auto.