Firmato Eugenio

Anche ieri l’edizione di Repubblica è uscita senza firme. L’agitazione dei giornalisti è stata decisa dal Comitato di redazione, l’organo sindacale dei giornalisti, a sostegno del contratto nazionale della categoria, scaduto da oltre 600 giorni. L’effetto complessivo era abbastanza strano, soprattutto perché l’unico giornalista ad astenersi di tutto il giornale è stato il fondatore Eugenio Scalfari, che evidentemente ha preteso di apporre il proprio sigillo al suo pezzo. Lampante esempio di conflitto d’interesse tra Scalfari-giornalista e Scalfari-editore. Ha prevalso il secondo.