«Firmiamo la solidarietà a Henriquet»

Il sindaco Giuseppe Pericu ha incontrato ieri il professor Franco Henriquet per esprimergli personalmente la solidarietà, anche a nome della cittadinanza, nella vicenda giudiziaria che lo vede coinvolto. Henriquet è indagato dalla Procura di Genova per la detenzione di alcune fiale di morfina e di un oppiaceo, restituiti all'associazione «Gigi Ghirotti» dai familiari di ammalati di cancro. Il sindaco ha rinnovato «i sensi della sua stima» e lo ha ringraziato per il lavoro che da lungo tempo sta portando avanti in città a favore dei malati terminali e delle loro famiglie attraverso l'associazione. Pericu auspica che la vicenda giudiziaria in cui Henriquet è coinvolto possa concludersi e chiarirsi al più presto, «affinché il professore possa tornare a svolgere serenamente la sua missione a cui sta dedicando l'intera esistenza». «Sarebbe veramente un fatto negativo per tutti i genovesi - ha dichiarato Pericu - se quanto programmato dal professor Henriquet non potesse realizzarsi». Solidarietà a Henriquet arriva anche dal Consiglio di Circoscrizione della Valpolcevera. «Da alcuni anni - sottolinea una nota del parlamentino - l’associazione Ghirotti è attiva a Bolzaneto con impegno, competenza e grande umanità presso l’ex ospedale Pastorino». Pur non volendo entrare nel merito dell’inchiesta avviata dai Nas e dalla magistratura, il Consiglio riafferma però la propria solidarietà all’associazione, auspicando «che si tenga conto del ruolo sociale ricoperto dalla “Gigi Ghirotti“ e dal suo presidente che hanno avuto ed hanno come unico obiettivo, lo scopo di lenire il dolore patito dai malati oncologici gravi, sostenendo anche le loro famiglie gia duramente colpite, spesso coprendo un vuoto del servizio sanitario pubblico». Il Mil-Movimento indipendentista ligure, infine, spera che «la polemica sia almeno utile perché il problema venga risolto. Ma dev’essere il parlamento ad affrontare il problema». Contemporaneamente, però, il Mil ritiene che sia giusto «mobilitarci» tutti a favore di Henriquet, anche tramite la raccolta di firme promossa dal consigliere comunale Gabriella Biggio che, quanto prima, comunicherà le modalità di adesione. Una raccolta di firme di solidarietà al professor Henriquet è stata promossa ieri allo Star Hotel dal Movimento per la difesa del cittadino (Mdc) nel corso della presentazione del «Rapporto sui diritti globali.