Fischi all'Olimpico, la procura apre un'inchiesta

Roma - La procura di Roma ha aperto un fascicolo intestato "atti relativi a2, ossia privo di ipotesi di reato e di indagati, in merito ai fischi e alle invettive contro le forze dell'ordine partiti dalla curva Sud dello stadio Olimpico domenica scorso, prima di Roma-Parma, durante il minuto di silenzio per l'ispettore di polizia Filippo Raciti. Il fascicolo contiene, per il momento, un'informativa della Digos che ricostruisce la dinamica dei fatti. Al rapporto sono allegate anche alcune foto di quei settori della curva sud protagonisti delle manifestazioni di dissenso. Nei prossimi giorni, dopo un esame dei fatti, gli inquirenti potrebbero configurare l'ipotesi di reato di istigazione a delinquere. Intanto prosegue il lavoro degli investigatori per identificare gli autori dei fischi e degli slogan ostili. Al vaglio della Digos ci sono i filmati del sistema a circuito chiuso dell'Olimpico e le foto scattate dal rettangolo di giuoco. Nei confronti di tutti coloro che saranno identificati come autori dei gesti che hanno indignato il resto dello stadio scatterĂ  il Daspo, il divieto di accesso negli stadi.