Fischio d’inizio per Made for Sport

Nasce il free magazine per i grandi eventi dell’anno

Si chiama Made for Sport, ed è made in Savona, dove è la sede della casa editrice Dogma. È la nuova rivista bimestrale che dall’inizio di maggio circola nei maggiori eventi sportivi del nostro paese. È un free magazine di sport e cultura sportiva, in cui si guarda allo sport come a un’occasione per conoscere storie, punti di vista particolari, possibilità di viaggio e di svago. In cui lo sport non è visto come un’entità sacra, ma di cui si può, e forse si deve, perfino scherzare.
Una delle prime rubriche, infatti, è Sporticchiando, curata da Alessandro Barbini e Alessandro Bergallo, anime dei «Quelli lì», band di cabaret tutta genovese e che tanto successo sta avendo e ha avuto sugli schermi della Rai. C’è anche spazio per la cultura tout court trattata da Marzio Angiolani, giovane professore genovese autore di un libro «Genova. Canzoni in salita», in cui spiega la nostra città con gli occhi e i testi dei cantautori genovesi, e che in ciascun numero della rivista recensisce libri che abbiano lo sport o l’attività sportiva come tema. In questo caso di parla di Insoliti viaggi, il libro di Ernesto Bertarelli, uno dei fondatori del Touring Club, che racconta i suoi viaggi in bicicletta nei primi anni del secolo scorso. E poi storie di personaggi come Maria Sharapova e Angelo D’Arrigo, interviste a Giovanni Soldini, le storie sportive di Marco Pastonesi, la rubrica di calcio e Diverso Parere, mai titolo fu più appropriato, per la vena polemica e la voglia di guardare le cose da un altro punto di vista.
E poi Maurizio Margaglio, campione di pattinaggio artistico insieme a Barbara Fusar-Poli, che spiega uno sport così affascinante e così dimenticato dall’alto della sua esperienza, e Valerio Vecchiarelli che porta dentro gli affari del rugby italiano.
Questo primo numero era in distribuzione ai Telecom Italia Masters di Tennis a Roma, al Festival del Fitness di Rimini, all’International Beach Rugby Cup di Lignano Sabbiadoro, alla Baltic Yachts Rendezvous di Porto Cervo, e in altri eventi sparsi per la penisola.
Il secondo numero è in programma per la fine di agosto, e sarà presente, e non avrebbe potuto mancare, anche al Salone Nautico.