Fisco Arriva lo sconto sul lavoro di notte stile Pomigliano

Sconto fiscale a a maglie larghe sul lavoro notturno. L’imposta sostitutiva del 10%, più conveniente per il lavoratore rispetto all’ordinaria aliquota Irpef, è applicabile a tutto il compenso corrisposto per il lavoro notturno e non solo alle relative indennità o maggiorazioni legate al disagio dell’orario. È quanto ha chiarito ieri l’Agenzia delle Entrate. Una delle prime applicazioni di questo principio dovrebbe essere alla Fiat di Pomigliano, proprio dopo la riorganizzazione complessiva dei turni nello stabilimento voluta dall’amministratore delegato, Sergio Marchionne, per garantire determinati standard di produttività. Gli sgravi sull’aumento di produttività si applicano anche «agli aumenti salariali derivanti da turnazioni, straordinario e lavoro notturno», aveva infatti annunciato il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, un paio di settimane fa in uno degli ultimi consigli dei ministri prima della pausa estiva, spiegando che era appunto «il caso dell’accordo di Pomigliano».