Il fisco bracca anche lo stilista dell’Inter

da Urbino

Lo stilista belga Dirk Bikkembergs è stato denunciato alla procura di Urbino, dopo un accertamento fiscale condotto dalla guardia di finanza. Secondo quando avrebbero verificato gli uomini delle Fiamme gialle nel corso di un controllo presso l’azienda di Fossombrone durato un anno, l’imponibile non dichiarato è pari a 90 milioni di euro. Un importo che ha fatto scattare la denuncia d’ufficio. La situazione fiscale dello stilista è di competenza dell’agenzia delle entrate di Fano. Dirk Bikkembergs, considerato il padre della spots couture, è titolare dell’azienda la 22 srl con sede a Fossombrone, che produce una linea di abbigliamento per uomo, donna e bambino ed una di scarpe sportive. Dal 2005 è anche proprietario della locale squadra di calcio, che milita tra i dilettanti, e recentemente ha disegnato la divisa dell’Inter.