Fisco, a Bruxelles passa la linea Pomicino-Tajani

da Bruxelles

L'approvazione in commissione al Parlamento europeo dell'emendamento sulla fiscalità di vantaggio per le aree depresse presentato da Paolo Cirino Pomicino è un fatto «simbolico di grande rilievo politico», sul quale la delegazione di Forza Italia si è impegnata in modo «convinto e concreto». Lo ha rilevato il capo delegazione al Parlamento europeo Antonio Tajani, sottolineando che questo principio era fortemente voluto da Raffaele Lombardo, anch'egli europarlamentare e leader del Movimento delle autonomie. «In commissione affari economici e monetari è stato adottato un principio, mai passato in maniera così forte in Ue, che rappresenta un segnale di attenzione per le Regioni obiettivo 1, in particolare per quelle del Sud». Di «grande successo per il Mezzogiorno d'Italia» parla anche Paolo Cirino Pomicino, europarlamentare della Dc. «Basti pensare - ha ricordato - che dal vecchio accordo Andreatta-Van Miert del '93 è la prima volta che l'Europa accetta di introdurre misure di fiscalità di vantaggio per le aree sottosviluppate».