Fisco, Equitalia risidegna la rete in tre macroregione

Semplificata la struttura di riscossione in Equitalia Nord, Centro e Sud

Equitalia semplifica la propria struttura sul territorio allargando il bacino di competenza di Equitalia Nord, Equitalia Centro ed Equitalia Sud. Prosege così il riassetto che, entro la fine dell'anno, porterà al definitivo passaggio a soli tre agenti della riscossione operativi su tutto il territorio nazionale (Sicilia esclusa) al posto delle precedenti 16 società. In particolare Equitalia Nord, che ha sede a Milano, incorpora Equitalia Sestri ed Equitalia Friuli Venezia Giulia e gestirà la riscossione in Piemonte, Liguria, Valle d'Aosta, Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Veneto. A fine anno sarà assorbita anche Equitalia Trentino Alto Adige Sudtirol.
Equitalia Centro (Bologna) assorbe invece Equitalia Emilia Nord ed Equitalia Romagna e sarà quindi incaricata di riscuotere in tutta l'Emilia Romagna, la Toscana, l'Umbria e a L'Aquila. Entro l'anno vi confluiranno anche gli agenti di Marche, Sardegna e nelle restanti province d'Abruzzo.
Equitalia Sud (Roma) acquisirà infine gli ambiti di Equitalia Etr, diventando così l'agente della riscossione di Calabria e Puglia, oltre che Campania, Lazio e Molise, in attesa che confluisca entro il 2011 Equitalia Basilicata.
Pertanto nel 2012 il Gruppo Equitalia sarà composto dalla holding Equitalia spa, Equitalia Servizi, Equitalia Giustizia e le tre società operative sul territorio.