Fisco, a gennaio e febbraio entrate da 57 miliardi: +7,1%

Ancora dati confortanti dalle entrate tributarie erariali: 57 miliardi di euro nel primo bimestre del 2007, con un incremento di 3,7 miliardi rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente

Roma - Nel periodo gennaio-febbraio sono stati accertati 57,202 miliardi di entrate tributarie erariali, 3,769 in più rispetto allo stesso periodo del 2006: con un aumento del 7,1%. I dati, pubblicati nel bollettino del dipartimento delle Politiche fiscali, sono calcolati al netto del gettito derivante dalla rateazione residua del condono, pari a 5 milioni di euro. Le poste di bilancio una tantum hanno generato entrate per 33 milioni di euro (+19 milioni di euro).

Entrando nel dettaglio delle entrate, mostrano un trend positivo l'Ire (+1.161 milioni di euro), l'imposta sostitutiva sui redditi nonché ritenute su interessi e altri redditi da capitale (+655 milioni di euro) e l'Iva (+630 milioni di euro). A spingere negativamente, invece, è l'imposta sostitutiva sul risultato maturato delle gestioni individuali di portafoglio (-346 milioni di euro). Nel solo mese di febbraio le entrate totali sono state 27,148 miliardi di euro (+1.412 milioni di euro, pari al +5,5%): 13.171 milioni di euro (+6,1%) derivano dalle imposte dirette e 13.977 milioni di euro (+5%) da quelle indirette.