Il Fisco incassa sempre di più: in 9 mesi il gettito cresce del 5,9%

Nel solo mese di settembre pagati allo Stato 23,4 miliardi con un incremento dell'8,6%. Boom per cartelle esattoriali e Iva

Roma - Non si ferma la corsa delle entrate tributarie. Nei primi 9 mesi dell’anno il gettito è cresciuto del 5,9%, con un incremento di 15,7 miliardi che porta gli incassi a quota 283,7 miliardi. Nel solo mese di settembre il gettito è stato pari a 23,4 miliardi, con un incremento dell’8,6% che vale 1,8 miliardi di gettito in più.

È quanto emerge dall’ultimo bollettino sulle entrate tributarie del ministero dell’Economia e delle Finanze. A crescere è stato soprattutto il gettito delle imprese, che hanno versato in 9 mesi il 35,4% in più (7,2 miliardi) mentre l’Irpef ha segnato un incremento del 5,7% (+5,8 miliardi).

Boom per cartelle esattoriali e Iva Crescono del 43,2% gli incassi fiscali legati all’invio di cartelle esattoriali da parte del fisco. Nei primi 9 mesi dell’anno gli incassi sono cresciuti di 749 milioni, passando dai 1.728 milioni del gennaio-settembre 2006 ai 2.474 milioni dello stesso periodo di quest’anno. È quanto emerge dal bollettino delle Entrate Tributaria del dipartimento fiscale del ministero dell’Economia. A crescere di più sono stati gli incassi relativi all’Iva: hanno superato il miliardo di euro con una crescita del 48,7%. I controlli sull’Irpef hanno invece visto versamenti per 1.098 milioni, pari a +41,7% (323 milioni) mentre le iscrizioni a ruolo dell’Ires hanno registrato un maggior incasso del 36,2%.