Fissato a 4,4 euro il prezzo dell’offerta

Valsoia

Il prezzo per l’offerta pubblica di vendita di Valsoia (che debutta oggi in Borsa) è stato fissato a 4,4 euro; la domanda è stata pari a circa tre volte l’offerta e ha indotto i collocatori a incrementare al 14% il flottante (compresa la greenshoe). In Borsa doveva essere collocato inizialmente il 12% del capitale, il 13% con la greenshoe. Il prezzo dell’azienda specializzata in alimenti di origine vegetale si colloca nella parte bassa della forchetta compresa tra 4,24 e 5,45 euro, con una capitalizzazione di 46 milioni. Ai dipendenti le azioni sono state invece vendute a 3,96 euro. L’incasso per gli azionisti venditori (Finsalute Spa, Angela Bergamini, Cesare Doria de Zuliani e Lorenzo Sassoli de Bianchi) è di 5,66 milioni. L’offerta globale ha registrato richieste per oltre 3,6 milioni di azioni e ha visto l’assegnazione di 1,46 milioni di azioni compresa la greenshoe (130mila azioni). La domanda degli investitori professionali è stata di 2,6 milioni di azioni, assegnate poco più di un milione di azioni.