Fitto, i Salentini e quell’autostrada in contromano

Diciamo che uno dei salentini più in vista del momento, il ministro degli Affari regionali Raffaele Fitto, ha bollato il tutto come «andare in autostrada, contromano, nel giorno dell’esodo». Eppure la frangia degli abitanti del tacco d’Italia che chiede l’istituzione di una Regione autonoma del Salento è sempre più nutrita. Tanto che la settimana scorsa si è costituito ufficialmente, davanti a un notaio brindisino, il movimento che intende promuovere un referendum per l’istituzione della «Regione Salento». «L’obiettivo dell’associazione - spiegano con una nota - è di riproporre un’idea antica, rinverdendo i sogni della comunità tarantina, brindisina e leccese per far sì che i salentini possano finalmente autodeterminare il loro destino. L’istituzione di una Regione Salento autonoma oggi è indispensabile, sia per ragioni economiche, sia storico-antropologiche».