Fiumicino, in duemila per la «Best Woman»

La «Best Woman», gara podistica su strada di 10 chilometri diventa maggiorenne. A Fiumicino infatti oggi si svolge l’edizione numero 18 della gara ideata nel 1990, prima corsa della storia dedicata alle donne. Per i primi anni di vita la partecipazione è stata riservata solo alle runners, poi si è aperto agli uomini anche se la percentuale di donne al via rispetto agli stessi è ancora la più alta d’Italia. Saranno oltre 2000 i podisti al via da via Bezzi a Fiumicino alle ore 10 che, dopo aver attraversato un percorso cittadino tutto pianeggiante, concluderanno la prova sulla pista di atletica leggera dello Stadio Vincenzo Cetorelli. Alla «Best Woman» hanno sempre partecipato le migliori fondiste italiane. Vinse la prima edizione Laura Fogli, allora ai vertici del fondo azzurro femminile, così come negli anni salirono sul gradino più alto del podio le azzurre di maratona Maria Guida, Maura Viceconte, Rosaria Console e Gloria Marconi. Unica vittoria femminile non italiana nel 2005 quando vinse la marocchina naturalizzata Barhein Nadia Ejjafini, tra l’altro realizzando uno dei migliori tempi nella storia delle 17 edizioni: 33 minuti e 7 secondi. Quest’anno protagonista numero uno sarà sicuramente la forte atleta del CS Esercito Vincenza Sicari, già Best Woman nel 2003 e nella scorsa edizione del 2006 e prossima protagonista della Maratona di Roma del 16 marzo. Insieme con lei le forti compagne di società Gegia Gualtieri e Angela Rinicella e la 19enne marocchina Asmae Ghizlane. Sarà una tra loro la Best Woman 2007 che, come da tradizione, vincerà un montepremi superiore a quello del primo uomo. In campo maschile, l’evergreen Angelo Carosi (CS Forestale), il campione italiano dei 3000 siepi Angelo Iannelli (Fiamme Azzurre), e un folto gruppo di keniani.